la continuità dei sogni la realtà

Lo studio suggerisce che i sogni possono essere in realtà la continuazione della realtà

Anche se suona strano, ci sono molte persone che lo pensano i nostri sogni insieme sono più che semplici sogni. Certo, sono qualcosa che sperimentiamo mentre dormiamo, ma agli occhi di alcuni sono più reali di quanto ci si potrebbe aspettare.

Un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Università di Roma Tre in Italia ha pubblicato recentemente qualcosa sull'argomento e sta ricevendo molta attenzione per una buona ragione. Questo studio lo suggerisce la nostra vita quotidiana influisce sui nostri sogni e che i nostri sogni influiscono sulla nostra vita quotidiana. Certo, può sembrare semplice ma è molto più profondo di quanto sembri.

Per questo studio, i ricercatori che ci hanno lavorato hanno analizzato i sogni di molte persone. In effetti, hanno osservato oltre 20.000 sogni e, beh, le cose che hanno trovato erano piuttosto interessanti. Esaminando la Banca dei sogni, questi ricercatori sono stati in grado di testare quella che viene chiamata "ipotesi di continuità". Per chi non lo sapesse, l '"ipotesi di continuità" riguardo ai sogni è un'ipotesi che suggerisce che i contenuti dei nostri sogni sono in gran parte continui con "concetti e preoccupazioni del sognatore ad occhi aperti" secondo Psychology Today.

L'abstract di questo studio è il seguente ed è stato pubblicato su The Royal Society Publishings:

Gli scienziati del sonno hanno dimostrato che il sogno aiuta le persone a migliorare la loro vita da svegli e lo hanno fatto sviluppando sofisticate scale di analisi del contenuto. L'analisi dei sogni implica l'annotazione manuale del testo che richiede tempo. Questo è il motivo per cui i rapporti sui sogni sono stati recentemente estratti con algoritmi e questi algoritmi si sono concentrati sull'identificazione delle emozioni. Tuttavia, così facendo, i ricercatori non hanno affrontato due principali sfide tecniche: i) come estrarre gli aspetti dei rapporti del sogno che la ricerca ha trovato importanti, come i personaggi e le interazioni; e ii) come farlo in un modo basato sui principi e sulla letteratura. Per affrontare queste sfide, abbiamo progettato uno strumento che classifica automaticamente i rapporti sui sogni eseguendo la scala di analisi dei sogni ampiamente utilizzata da Hall e Van de Castle. Abbiamo convalidato l'efficacia dello strumento su rapporti sui sogni annotati a mano (l'errore medio è 0,24), ottenuto 24.000 rapporti - molto più di qualsiasi studio precedente - e testato quella che gli scienziati del sonno chiamano "ipotesi di continuità". Su questa scala senza precedenti: troviamo prove a sostegno del fatto che i sogni sono una continuazione di ciò che accade nella vita di tutti i giorni. I nostri risultati suggeriscono che è possibile quantificare aspetti importanti dei sogni, consentendo la costruzione di tecnologie che colmino il divario tra vita reale e sogni.

Attraverso questa ricerca, è stato osservato che i rapporti sui sogni sembrano contenere indicatori statistici che riflettono le cose che i sognatori hanno probabilmente sperimentato o accaduto nel mondo reale / nelle loro vite reali. Sembra che attraverso questo potremmo concludere che esiste una sorta di continuità tra ciò che vediamo nei nostri sogni e ciò che attraversiamo qui nella nostra vita mentre siamo svegli. Sì, saranno necessarie ulteriori ricerche per esaminare ulteriormente questo aspetto, ma è qualcosa che noi umani abbiamo pensato essere vero sin dall'inizio, per la maggior parte.

Spesso tendiamo ad analizzare i nostri sogni per vedere cosa significano per noi e questo dimostra solo ulteriormente perché dovremmo in qualche modo fare esattamente questo. Non fraintendetemi, ci sono alcune persone che pensano che i sogni siano solo sogni e niente di più, ma potrebbero essere molto di più. Questo di per sé è qualcosa che potremmo fare un giorno. Cosa ne pensate di questi risultati?

it_ITItaliano
Torna su